News

Vaccino, minacce di morte a Claudia Alivernini dai No Vax

Ventisette dicembre, ore 7:20. All’ospedale Spallanzani di Roma si inaugura la campagna vaccinale anche nel nostro Paese. Prima a vaccinarsi è l’infermiera Claudia Alivernini, che non immaginava che da lì a poco sarebbe stata oggetto di numerosi insulti e minacce online da parte di no-vax. Alla fine la 29enne dipendente dello Spallanzani ha optato per la chiusura dei suoi profili …

Leggi di più

Vaccino Covid, anche in Italia inizia la campagna

Oggi all’ospedale Spallanzani di Roma, che ospitò i primi due pazienti Covid in Italia, alle 7.20 ha preso il via la campagna vaccinale nel nostro Paese. Tra i primi a ricevere il vaccino anti Covid-19 la professoressa Maria Rosaria Capobianchi, l’infermiera Claudia Alivernini e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli. È il giorno che aspettavamo da tempo. La strada è ancora lunga, …

Leggi di più

“Chico Forti tornerà in Italia”

“Ho una bellissima notizia da darvi: Chico Forti tornerà in Italia”. Inizia così il post Facebook con il quale il ministro Di Maio ha comunicato ieri che presto l’italiano potrà fare ritorno nel suo Paese di origine. Forti, oggi 61enne, è un imprenditore e produttore cinematografico di Trento che fu arrestato nel 1998 e condannato all’ergastolo nel 2000 per l’omicidio …

Leggi di più

Abusava in streaming della nipotina: nonno 53enne in carcere

Qualche mese fa gli agenti della Postale si sono imbattuti in un video in diretta nel quale si vedeva un uomo abusare di una bambina piccolissima. Come prima cosa si è proceduto con il congelamento del contenuto multimediale e poi, ricorrendo all’uso dei metadati, gli agenti della Postale di Milano hanno iniziato un vero e proprio pedinamenti finalizzato all’individuazione dell’abusatore. …

Leggi di più

Torturati e lasciati morire in carcere. Nuova pista sui 13 di Modena

“Morti per lo più per overdose di metadone”. Fu questa la maniera sbrigativa in cui il ministro Alfonso Bonafede liquidò in Parlamento la vicenda dei tredici di Modena. Una vicenda che, come tante, è stata poco limpida. La vicenda torna all’attenzione delle cronache a poche settimane dall’inizio del primo processo nella storia d’Italia per tortura da parte di pubblici ufficiali …

Leggi di più

Boom di vendite del calendario di Mussolini

mussolini

In Italia non si sono mai chiusi del tutto i conti con il fascismo: questo resta il Paese in cui alcuni ancora esaltano il dittatore come il liberatore e rinnegano i valori democratici al grido di un falso ed eccessivamente enfatizzato “ha fatto anche cose buone”. Non stupisce quindi più di tanto che a Predappio -e online- il calendario del …

Leggi di più

Milano, ragazzo gay aggredito con un matterello

Nonostante la fascia sulla testa e la mascherina ormai sporca di sangue, dal selfie pubblicato su Facebook si riesce a vedere bene il dolore sul volto sanguinante di Marco, 28enne che ha pubblicamente denunciato un’aggressione omofoba subita a Milano. Il post pubblicato recita: “Questo è ciò che una donna e il marito sono stati capaci di fare. Accerchiare un ragazzo …

Leggi di più

Ecco cosa stabilisce il nuovo decreto Natale

Finalmente firmato il testo del Decreto Legge con cui vengono introdotte restrizioni per Natale e Capodanno. Al fine di tutelare la salute dei cittadini e non vanificare -cosa però accaduta da tempo- gli sforzi fatti nei mesi passati, si è deciso di portare avanti una linea dura che prevede lockdown totale e parziale durante le festività.   ZONA ROSSA Ieri …

Leggi di più

Libia, liberati i pescatori italiani dopo oltre 100 giorni di sequestro. Conte e Di Maio da Haftar

Di giorni ne sono passati più di 100 da quel primo settembre in cui i 18 marittimi -8 italiani, 6 tunisini, 2 indonesiani e 2 senegalesi- di Mazara del Vallo, a bordo dei pescherecci “Antartide” e “Medinea”, sono stati fermati dalla guardia costiera di Haftar e costretti ad entrare in porto con le imbarcazioni. Ora però gli uomini sono stati …

Leggi di più

L’Ungheria cambia la Costituzione: adozioni solo per coppie etero

Dopo lo scandalo dell’eurodeputato ungherese Jozsef Szajer, uno dei cofondatori del partito sovranista di Viktor Orbán, che è stato beccato dalla polizia di Bruxelles mentre partecipava ad un’orgia gay in un bar, il Paese che sempre più si avvia sulla strada della “democrazia illiberale” torna a far parlare per le decisioni omotransfobiche portate avanti. Il Parlamento ungherese ha approvato, con …

Leggi di più