Lutto e Cronaca

Renzi e Conte: ragioni e scenari di un conflitto tra opportunismo e dirigismo autoreferenziale

  “Day After” ancora di subbuglio e discussione attiva dopo la fuoriuscita di Italia Viva dal governo ma non formalmente dalla maggioranza. Si sentono e si leggono analisi tra le più disparate, da quelle di “realpolitik” a quelle da “Grande Fratello”, da quelle di simpatia con occhio di riguardo a quelle contro a priori. Un gesto, quello di Renzi, che …

Leggi di più

Abusava in streaming della nipotina: nonno 53enne in carcere

Qualche mese fa gli agenti della Postale si sono imbattuti in un video in diretta nel quale si vedeva un uomo abusare di una bambina piccolissima. Come prima cosa si è proceduto con il congelamento del contenuto multimediale e poi, ricorrendo all’uso dei metadati, gli agenti della Postale di Milano hanno iniziato un vero e proprio pedinamenti finalizzato all’individuazione dell’abusatore. …

Leggi di più

Torturati e lasciati morire in carcere. Nuova pista sui 13 di Modena

“Morti per lo più per overdose di metadone”. Fu questa la maniera sbrigativa in cui il ministro Alfonso Bonafede liquidò in Parlamento la vicenda dei tredici di Modena. Una vicenda che, come tante, è stata poco limpida. La vicenda torna all’attenzione delle cronache a poche settimane dall’inizio del primo processo nella storia d’Italia per tortura da parte di pubblici ufficiali …

Leggi di più

Nuovo naufragio: Open Arms pubblica l’urlo di dolore della madre che ha perso il bambino

Abbiamo riflettuto se fosse il caso di mostrare il grido del naufragio, il dolore e la disperazione. Abbiamo deciso di rendere pubblico quello che accade in quel tratto di mare perché i nostri occhi non siano i soli a vedere e perché si ponga fine a tutto questo subito”, scrive l’Ong Open Arms sul suo profilo Twitter condividendo il video …

Leggi di più

Omicidio Carignano: spara a moglie e figli per poi suicidarsi

Carignano. Poco prima delle 5 di questa mattina, lunedì 9 novembre, in una villetta del piccolo comune si è consumata una strage: Alberto Accastello, 40 anni, operaio in una ditta che si occupa dell’essiccazione di cereali, ha ucciso la moglie Barbara Gargano, 38 anni, cassiera al Carrefour, con un colpo di pistola. Stessa sorte per i due figli di due …

Leggi di più

Un saluto al “compagno Mandrake”

Tutta Italia rende il suo tributo a Gigi Proietti, artista poliedrico che ha cambiato in Italia il modo di fare teatro e cabaret. Nato (e morto) il giorno dei morti, ha portato alla ribalta la commedia dell’arte romana con decine e decine di maschere che ha preso e rielaborato non solo dalla tradi zione ma anche e soprattutto dalla strada. …

Leggi di più

È morta Jole Santelli, presidente della Regione Calabria

È morta nella notte la presidente della Regione Calabria Jole Santelli. La donna sembra sia stata ritrovata senza vita questa mattina dalla sorella nella sua casa di Cosenza. Inutili i soccorsi e ancora sconosciute le cause del decesso. Jole Santelli era però malata di cancro da tempo ma nulla poteva far sospettare un presunto peggioramento di condizioni. Anzi, era stata …

Leggi di più

Mattarella conferisce medaglia d’oro a Willy Monteiro e don Roberto Malgesini

willy monteiro

Dopo l’ingiusta morte si è parlato di loro come degli eroi. Eroi che ora hanno ricevuto il giusto riconoscimento grazie al presidente Mattarella. Willy Monteiro Duarte, il 21enne ucciso la notte del 5 settembre perché intervenuto in difesa di un amico e per sedare una nascente rissa, e don Roberto Malgesini, accoltellato dieci giorni dopo davanti alla chiesa di San …

Leggi di più

È morta Carla Nespolo, prima presidente donna dell’Anpi

Carla Nespolo

È morta a 77 anni Carla Nespolo, presidente dell’Anpi nazionale. Nata a Novara il 4 marzo 1943, nel corso della sua vita è stata deputata per il Partito Comunista Italiano e per i Ds dopo. Dal 3 novembre 2017 ricopriva l’importante incarico nell’Anpi, per cui è stata prima donna e primo presidente non partigiano eletto a questa carica. A dare …

Leggi di più

Lecce, confessa il killer di Daniele ed Eleonora: “Li ho uccisi perché erano troppo felici”

L’omicidio di Daniele De Santis ed Eleonora Manta, i due ragazzi accoltellati a morte il 21 settembre nel loro appartamento di via Montello – Lecce -, ha scosso per giorni il Salento e l’Italia intera. Trentacinque coltellate per lei e venticinque per lui: dopo il trambusto e le urla cala il silenzio nella palazzina in cui si è consumato l’efferato …

Leggi di più