Arriva lo schiaffo ai complottisti: Mattarella si è vaccinato (con grande umiltà)

Lo aveva annunciato nel discorso di fine anno ed ha mantenuto la parola: “quando sarà il mio turno, solo dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono avere la precedenza, mi vaccinerò, perché vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere”.

Il presidente Sergio Mattarella, che a luglio compirà 80 anni, ha ricevuto ieri, presso lo Spallanzani di Roma, la prima dose del vaccino. Non sono servite parole per lanciare un forte segnale e dare uno schiaffo morale a negazionisti e complottisti. Quando finalmente si iniziò a parlare di vaccini anti-Covid, non mancarono i commenti di quanti, alludendo ad un presunto complotto e/o all’inutilità del vaccino, arrivarono beceramente a lamentarsi delle vaccinazioni agli anziani che a loro dire venivano trattati come cavie. Una domanda che spesso veniva rivolta ai politici, basta andare sul post Twitter del ministro Speranza col quale si dava notizia dell’inizio della campagna di vaccinazione in Italia per farsi una idea, era: “e allora perché i politici non si vaccinano?”.

La realtà dei fatti è che già in quei giorni molteplici politici italiani e svariati leader di altri Stati si stavano vaccinando. Come al solito la gente vede esclusivamente quello che più le fa comodo. Ora però che il presidente Mattarella si è vaccinato, mi chiedo se continuerò ad imbattermi in commenti di persone che continueranno a ripetere le solite quattro frasi imparate a memoria. Probabilmente continuerà ad andare così, ma illudersi in questo caso è lecito.

Il presidente Mattarella, sempre ieri, ha dato però anche un’altra lezione implicita: come sottolineato dal direttore sanitario dell’Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, il capo di Stato con tanta umiltà non ha saltato nessuna procedura ed ha aspettato in fila il suo turno. Sia chiaro, sono dell’idea che se avesse agito diversamente non ci sarebbe stato alcun motivo per polemizzare.

About Giulio Raganato

17 anni, salentino appassionato di politica che ha a cuore i diritti sociali e civili. Fondatore del blog destructismi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *