Casarano, ragazzo di colore aggredito e insultato mentre chiede l’elemosina

Non basta l’inizio di un anno nuovo per lasciarsi alle spalle piaghe quali il razzismo. Ieri sera nel leccese, a Casarano, tre giovani si sono resi colpevoli di aggressione e insulti razzisti ai danni di una persona di colore e della polizia intervenuta a placare la loro furia.

A lasciare il primo allarme è stato un cliente Eurospin accortosi dei tre che avevano iniziato a prendere di mira la persona solita chiedere l’elemosina fuori dal supermercato. Un agente della polizia municipale di Casarano, arrivato sul posto, ha chiesto spiegazione ai giovani, visibilmente ubriachi, che hanno di tutta risposta dato il via ad una serie di insulti razzisti: “negr* di merd*, se ne devono andare” oppure “non finisce qua, non va bene che la polizia li difende”.

Nel frattempo altri clienti del punto vendita avevano allertato la sala operativa del commissariato di Taurisano, riferendo di una vera e propria aggressione ai danni di un ragazzo extracomunitario. Arrivati i poliziotti e rintracciati gli aggressori la situazione ha rischiato di degenerare ulteriormente: i giovani hanno tentato di assalire i poliziotti che hanno ricevuto un aiuto da altri due colleghi in borghese. Già prima i tre ragazzi avevano strattonato e tentato di rubare l’auto di servizio del vigile urbano prontamente intervenuto sul posto. Sarà che non accettavano il fatto che agenti in divisa intervenissero in difesa di una persona di colore?

L’identità della vittima è rimasta ignota essendosi defilata prima dell’arrivo della polizia. Due dei tre aggressori sono invece stati fermati (il terzo è scappato) e su disposizione del pm di turno presso la Procura di Lecce sono stati portati in carcere in attesa della direttissima.

About Giulio Raganato

17 anni, salentino appassionato di politica che ha a cuore i diritti sociali e civili. Fondatore del blog destructismi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *