Vaccino Covid, anche in Italia inizia la campagna

Oggi all’ospedale Spallanzani di Roma, che ospitò i primi due pazienti Covid in Italia, alle 7.20 ha preso il via la campagna vaccinale nel nostro Paese. Tra i primi a ricevere il vaccino anti Covid-19 la professoressa Maria Rosaria Capobianchi, l’infermiera Claudia Alivernini e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli.

Proprio la direttrice del laboratorio di virologia dello Spallanzani, Maria Rosaria Capobianchi, ci ricorda che “dobbiamo fidarci della scienza” e che la sua è stata una scelta abbastanza naturale: “Mi sono offerta di essere vaccinata e sono stata scelta fra i primi come simbolo per dire di fidarsi e credere in questa scelta credo sia un esempio per gli altri operatori sanitari ma anche per tutta la popolazione”.

Dalla Puglia invece l’assessore alla Sanità Lopalco commenta: “Questo è l’inizio della fine del coronavirus. È solo l’inizio, però è un inizio importante, è una giornata simbolica. Simbolica perchè la lotta a questo virus è partita contemporaneamente in tutta Europa, in tutta Italia”. Non mancano però neanche ammonizioni: “Io mi vaccinerò, i medici devono dare l’esempio. Un medico che rifiuta la vaccinazione non è degno di questo mestiere”.

Oggi è quindi iniziata in tutte le Regioni, negli appositi ospedali scelti, seppur per adesso in maniera più simbolica che altro, la campagna di vaccinazione che ci si augura interesserà presto l’intera popolazione nazionale e non solo. Il Presidente del Consiglio ha scritto su Twitter: “Questa data ci rimarrà per sempre impressa. Partiamo dagli operatori sanitari e dalle fasce più fragili per poi estendere a tutta la popolazione la possibilità di conseguire l’immunità e sconfiggere definitivamente questo virus”.

Dal dicastero della Salute il ministro Roberto Speranza parla di “giorno che aspettavamo da tanto tempo”. Il vaccino -in questo caso e per adesso quello Pfizer-Biontech- rappresenta un’arma importantissima nella lotta al coronavirus ed una concreta possibilità di ritorno alle normali e spensierate vite di prima.

About Giulio Raganato

17 anni, salentino appassionato di politica che ha a cuore i diritti sociali e civili. Fondatore del blog destructismi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *