da Il Fatto Quotidiano

Le “Nuove Brigate Rosse” hanno iniziato a minacciare i politici: “Il clima è brutto, molto brutto”

Sede nazionale del Partito Democratico e diversi sindaci emiliani. Ecco i bersagli delle “Nuove Brigate Rosse”. Sembra uno scherzo di cattivo gusto, e vorremmo lo fosse, ma a diversi amministratori del PD, scrive Il Fatto Quotidiano, è stata recapitata una lettera intimidatoria che riporta ad anni bui della nostra Repubblica. Sia la sede dei dem in via Sant’Andrea delle Fratte che sindaci emliani sono stati presi di mira. Una missiva simile è stata inviata al sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, al sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, a quello di Ferrara, Alan Fabbri, e al primo cittadino di Rimini Andrea Gnassi. Quest’ultimo ha così commentato: “Ieri, anche a me, come ad altri sindaci della regione, è arrivata la lettera firmata ‘Le nuove Brigate Rosse’ in cui si lanciano folli accuse e ancora più folli promesse di atti violenti verso le nostre comunità”. Anche lui, come i colleghi, ha “segnalato il fatto all’autorità competente, ma il clima è brutto, molto brutto e confuso. Serve un eccezionale senso di responsabilità in ogni componente della società italiana”. Tutti i sindaci, fatta eccezione per il leghista Fabbri, sono del PD.

Ad aver ricevuto la missiva si aggiunge inoltre il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che su Facebook scrive: “Diversi sindaci in questi giorni hanno ricevuto lettere di minaccia indegne. Una simile lettera è stata recapitata anche a me e prontamente ho contattato le autorità competenti. Come ribadito questa mattina al sindaco di Ferrara, anche a Gian Carlo Muzzarelli sindaco di Modena, Andrea Gnassi sindaco di Rimini, Michele De Pascale sindaco di Ravenna e Gian Luca Zattini sindaco di Forlì, vanno la solidarietà e la vicinanza mia e di tutta la Regione. Istituzioni e comunità regionale stiano unite contro chi semina odio. Mi auguro vengano individuati prima possibile i responsabili”. Minacce di morte, scrive Il Gazzettino, sono pervenute anche al governatore del Veneto Luca Zaia.

About Giulio Raganato

17 anni, salentino appassionato di politica che ha a cuore i diritti sociali e civili. Fondatore del blog destructismi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *