Joe Biden ha vinto le presidenziali

È finita. Non c’è dubbio. Il democratico Joe Biden ha vinto le elezioni presidenziali degli Stati Uniti e sarà il nuovo presidente. I risultati in Pennsylvania e Nevada hanno reso certa la vittoria dello sfidante di Trump. Avendo Biden raggiunto 290 grandi elettori, i media, Associated Press compresa, si sono ormai sbilanciati iniziando a parlare del democratico come nuovo presidente americano. A Trump non basterebbe comunque la vittoria nella Carolina del Nord e Georgia -dove è peraltro in svantaggio- per raggiungere e superare l’odiato sfidante.

A 77 anni Biden è, con attualmente quasi 75 milioni di voti, il candidato più votato della storia delle presidenziali americane. La sua vicepresidente sarà Kamala Harris, 56 anni, senatrice della California, che diventerà la prima donna e la prima persona non bianca, dopo Charles Curtis, a ricoprire questo incarico. Nonostante la vittoria certa non si preannuncia un passaggio di testimone semplice: basti pensare a quanto detto da Trump in questi giorni, conferenza stampa compresa, in cui si autoproclamava vincitore denunciando brogli a suo discapito di cui non si ha la minima prova. Un atteggiamento quello dell’attuale presidente che è sintomo di una crisi che sta attraversando gli Stati Uniti.

Crisi che, presente fortemente anche in tanti Paesi europei, non è assolutamente finita dopo la sconfitta di Trump. In queste ore anche politici illustri hanno parlato della fine dell’era del populismo e tante altre “brutte parole”, ma evidentemente hanno perso il contatto con la realtà e non sono capaci di leggere correttamente i dati. Intanto però festeggiamo la vittoria di Biden….ma soprattutto la sconfitta di Trump.

About Giulio Raganato

17 anni, salentino appassionato di politica che ha a cuore i diritti sociali e civili. Fondatore del blog destructismi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *