di La Repubblica

È morta Jole Santelli, presidente della Regione Calabria

È morta nella notte la presidente della Regione Calabria Jole Santelli. La donna sembra sia stata ritrovata senza vita questa mattina dalla sorella nella sua casa di Cosenza. Inutili i soccorsi e ancora sconosciute le cause del decesso.

Jole Santelli era però malata di cancro da tempo ma nulla poteva far sospettare un presunto peggioramento di condizioni. Anzi, era stata proprio lei qualche settimana fa a smentire le voci, da lei etichettate come “cattiverie”, su un possibile peggioramento delle sue condizioni di salute.

La morte della prima presidente donna della Calabria, prossima ai 52 anni, ha lasciato sconvolto tutto il mondo politico della regione e non solo. L’amico e sindaco di Cosenza Mario Occhiuto commenta così la tragica notizia: “Jole è stata il mio vicesindaco, mi è stata sempre vicina, una donna di una forza incredibile, non ho parole”.

Eletta alla Camera nel 2001 è stata anche sottosegretaria al ministero della Giustizia dal 2001 al 2006 durante i governi Berlusconi, e sottosegretaria al ministero del Lavoro nel 2013 durante il governo Letta.
Santelli, espressione di Forza Italia, è stata eletta alla guida della Calabria nel gennaio 2020 vincendo su Pippo Callipo, del centrosinistra, con il 55% dei voti.

Cordoglio viene espresso anche da Mara Carfagna: “Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, una collega, un’amica, prematuramente scomparsa questa notte. Quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole”.

About Giulio Raganato

17 anni, salentino appassionato di politica che ha a cuore i diritti sociali e civili. Fondatore del blog destructismi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *