michele emiliano

Coronavirus Puglia, obbligo di mascherina all’aperto

Da oggi in Puglia è obbligatorio l’uso della mascherina lì dove non è possibile mantenere il distanziamento sociale. A deciderlo, visti e considerati gli aumenti di casi registrati, è stato il presidente Emiliano che ha emanato l’ordinanza numero 374. Più precisamente l’uso di “protezioni delle vie respiratorie” è previsto, oltre che in generale dove non è possibile mantenere la distanza di almeno un metro, negli spazi vicino ai locali, davanti alle scuole e alle fermate del trasporto pubblico.

L’art.1 dell’ordinanza prevede: “Con efficacia immediata, fermo restando l’obbligo, sull’intero territorio regionale, di usare protezioni delle vie respiratorie -mascherine- in tutti i luoghi all’aperto in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro, è fatto obbligo durante l’intera giornata, di usare sempre e comunque protezioni delle vie respiratorie negli spazi all’aperto di pertinenza di luoghi e locali aperti al pubblico, nonché in tutte le aree pertinenziali delle scuole di ogni ordine e grado o antistanti ad esse -come ad esempio piazzali e marciapiedi davanti agli ingressi e alle uscite degli istituti scolastici-, nonché in tutti i luoghi di attesa, salita e discesa del trasporto pubblico, fermo restando il divieto di assembramento e l’obbligo di rispettare il distanziamento fisico”.

L’art.2 specifica invece che “l’obbligo di utilizzare le protezioni delle vie respiratorie di cui all’art.1, non si applica: ai congiunti o conviventi; ai bambini al di sotto dei sei anni; ai soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina e ai soggetti che interagiscono con loro”.

Da oggi, in Puglia, diventa obbligatorio l’uso della mascherina negli spazi all'aperto di pertinenza di luoghi e locali…

Pubblicato da Michele Emiliano su Sabato 3 ottobre 2020

About Giulio Raganato

17 anni, salentino appassionato di politica che ha a cuore i diritti sociali e civili. Fondatore del blog destructismi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *