insulto omofobo calcitore

Calciatore riceve insulto omofobo: la squadra abbandonda il campo

Mercoledì, durante una partita di USL Championship tra il San Diego Loyal e i Phoenix Rising, Collin Martins, un calciatore dichiaratamente omosessuale dal 2018, ha ricevuto un insulto omofobo.
Il calciatore del San Diego Royal non è stato lasciato solo dalla squadra: all’inizio del secondo tempo infatti, gli altri giocatori – assieme ad allenatori e staff -, si sono inginocchiati in un gesto che ricorda il movimento Black Lives Matter e in seguito hanno lasciato il campo da gioco nonostante il loro vantaggio sugli avversari.

Lo spiacevole e spregevole episodio ha portato ad una discussione tra l’arbitro e gli allenatori delle due squadre. L’USL ha aperto una indagine per chiarire quanto accaduto. Junior Flemmings, dei Phoenix Rising, il presunto colpevole, ha invece negato l’accaduto con un post su Twitter.

Landon Donovan, allenatore del San Diego, ha così parlato della decisione presa dalla squadra di non continuare la partita: “Ne abbiamo passate tante nell’ultima settimana. La maggior parte delle persone non capirà cosa stiamo vivendo. La scorsa settimana abbiamo avuto un incidente molto duro nella partita di LA, e abbiamo fatto voto a noi stessi, alla nostra comunità, ai nostri giocatori, al nostro club, all’USL, che non avremmo più lasciato passare nessuna discriminazione o cose che non appartengono al nostro gioco. La scorsa settimana il nostro unico rimpianto è stato di non aver fatto qualcosa nel momento in cui Elija ha subito insulti razzisti”.

About Benedetta Carovini

16 anni, amo le attività come la lettura e la scrittura, frequento il liceo classico e il mio obiettivo è quello di coinvolgere i giovani a non sottovalutare l’importanza della cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *