TRUMP: “INIEZIONI DI CANDEGGINA” PER UCCIDERE IL CORONAVIRUS

A seguito di una ricerca effettuata da un dipartimento di Sicurezza interna del governo americano, Trump in conferenza stampa alla Casa Bianca ha fatto “proposte” destinate a far discutere. Lo studio dimostra come il Covid-19 si indebolisce in atmosfera calda e con i raggi del sole e così il presidente americano si è chiesto se sia possibile portare la luce “all’interno del corpo umano” supponendo “di colpire il corpo con una luce pazzesca, che siano ultravioletti o solo una luce molto potente, non credo che questo sia stato sperimentato nei test”.

Ma quello che sta facendo veramente sdegnare cittadini ed esperti sono le parole di Trump sul disinfettante che elimina il virus rapidamente e quindi “esiste un modo in cui possiamo fare qualcosa del genere tramite un’iniezione all’interno o quasi una pulizia? Entra nei polmoni, in un numero enorme di polmoni, quindi sarebbe interessante verificarlo”.

Io come Trump non sono uno scienziato ma mi permetto di ricordare che il disinfettante le persone lo bevono quando vogliono suicidarsi. Non è obbligatorio in conferenza stampa fare ipotesi personali su materie così delicate che richiedono una competenza che non si ha, anzi è sempre meglio evitare. Non è bello vedere il presidente dell’America peccare di questi fondamenti.

Aiutaci condividendo

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non ancora commenti