16ENNE GAY SI SUICIDA, ERA VITTIMA DI BULLISMO OMOFOBICO

By Posted on 0 1 m read 89 views

Si chiamava Cameron Warwick, viveva a Fareham, nell’Hampshire, e si è suicidato perché non riusciva più a sopportare i bulli che lo prendevano di mira.

A 12 anni Cameron aveva detto a sua madre di essere gay e dalla nascita conviveva con l’autismo che lo aveva anche fatto cadere in depressione: già nel 2017 il ragazzo aveva cercato di togliersi la vita. Il bullismo omofobico aveva portato il ragazzo anche ad episodi di autolesionismo.

La madre ha dichiarato: “Lo avevano preso di mira, e poi lo avrebbero isolato. Gli lanciavano addosso cose come il cibo, lo facevano inciampare in corridoio, lo chiamavano con dei nomi terribili e offensivi. Per i bulli, era la loro preda preferita, solo per il fatto che era gay. Era ostracizzato, molti degli alunni si rifiutavano perfino di sedersi vicino a lui, sempre continuando a chiamarlo con nomignoli”.

Foto presa da Gay.it

Aiutaci condividendo

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non ancora commenti