GLI SPACCANO LA BOTTIGLIA IN TESTA PERCHÉ DI ORIGINE CINESE

By Posted on 0 1 m read 65 views

La sera del 24 febbraio, in un rifornimento di benzina a Cassola (Vicenza), un ragazzo di origine cinese di nome Zhang è stato preso a bottigliate da un 30enne.

Sulla denuncia, di cui Open ha riportato le parole, si legge: “Ero entrato nel bar del rifornimento di benzina per vedere se fosse possibile cambiare con tagli più piccoli una banconota da 50 euro. La barista, però, vedendomi, mi ha detto subito ‘Hai il coronavirus, tu non puoi entrare!’. A quel punto un ragazzo, che si trovava seduto all’interno, si è alzato e, dopo aver afferrato una bottiglia di birra che era sopra il tavolo, me l’ha rotta in testa causandomi delle lesioni”.
Tutto questo nell’indifferenza generale.

Foto presa da Open

Aiutaci condividendo

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non ancora commenti