Stai vedendo Lutto

UNICO SOPRAVVISSUTO SUL BARCONE

By Posted on 0 1 m read 107 views

Il Times of Malta ha raccontato la triste storia di un gommone alla deriva nel mar Mediterraneo che trasportava 15 persone di cui però tutti poi morti tranne un uomo, Mohammed Adam Og, che è rimasto in vita fino a quando un elicottero di Frontex non lo ha trovato ed ha avvertito le autorità maltesi. Il gommone era partito il 1 di agosto dalla città libica di Zawiya ma presto l’acqua, il cibo e il carburante hanno cominciato a terminare causando la morte di 14 persone i cui corpi sono stati gettati in mare a causa della forte puzza. “Dopo cinque giorni sono morte due persone. Poi ogni giorno ne morivano altre due” ha raccontato l’uomo. Attualmente Og, che in Etiopia era un politico, è ricoverato in un ospedale di Malta.

STRAGE IN UN CENTRO COMMERCIALE IN TEXAS

By Posted on 0 1 m read 88 views

Si contano 20 morti di cui 4 bambini causati da una sparatoria in un centro commerciale a El Paso (Texas). Inizialmente si parlava di 3 arresti ma il portavoce del dipartimento di polizia della città ha chiarito che per adesso c’è solo un sospetto fermato: Patrick Crusius di cui anche la stampa nazionale sta molto parlando per via di un manifesto da lui scritto e fatto circolare prima dell’attentato in cui si definisce sostenitore della strage di Christchurch. Già nel mentre della sparatoria nel centro commerciale Cielo Vista hanno iniziato a circolare sui social video. Nel manifesto di Patrick è rivolto anche un pensiero all’Europa: “I nostri amici europei non hanno delle leggi sulle armi che gli consentano di difendersi da milioni di invasori. Non hanno scelta: possono solo sedersi e guardare i loro Paesi bruciare”.

È MORTO STAMANI ANDREA CAMILLERI

By Posted on 0 1 m read 116 views

Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio ‘cunto’, passare tra il pubblico con la coppola in mano

Era il 17 giugno quando Camilleri è stato ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiorespiratorio. Di quelle ore è più probabile ricordiate i tanti commenti che invece che esprimere rammarico esprimevano desiderio di morte esclusivamente perché Camilleri aveva in qualche occasione espresso il suo dissenso al ministro Matteo Salvini, ignorando forse che la sua era una figura intrinseca di pensieri e parole: un uomo che in quel che faceva aveva il sacrosanto bisogno (oltre che diritto e  dovere) di dire quel che pensava. Ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione Andrea Camilleri è morto stamani. Purtroppo “Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali”. Per volontà di Camilleri stesso e della sua famiglia le esequie saranno riservate ma sarà presto comunicato dove portare un ultimo omaggio al maestro.

Morto nelle carni Camilleri resterà vivo grazie ai suoi preziosi lavori.